Andrea Landolfi viene premiato per la traduzione “Elegie romane” di Goethe.

Secondo la Commissione, la traduzione restituisce all’opera la sua “corposità e la raffinatissima padronanza di stile e forma propria del Goethe romano. Ladinolfi ha il merito di riprodurre, in italiano, lo sguardo di un grande scopritore e conoscitore della cultura e della civiltà italiane”. “Mai come in questo momento”, si afferma nella motivazione del riconoscimento, “abbiamo bisogno di traduttori stranieri che portino all’estero la nostra cultura, e di traduttori italiani che ci ricordino chi, e come siamo, visti da oltre confine”.