Martedì 12 novembre 2019 – ore 19.00  
Casa di Goethe – Via del Corso 18 – Roma

Presentazione libro

Johann Wolfgang Goethe
Elegie Romane. Epigrammi Veneziani

Con il curatore del volume ANDREA LANDOLFI

Interviene GIORGIO MANACORDA (direttore della collana)

I due cicli di poesie, che qui si offrono in una nuova traduzione italiana,  rappresentano una specie di resoconto in termini poetici dei due soggiorni italiani di Goethe. Il grande poeta fu infatti nel nostro paese una prima volta dal 1786 al 1788 (quando visse in via del Corso 18, oggi Casa di Goethe), e poi brevemente nel 1790;  diverse per lunghezza e per le ragioni da cui nacquero, le due esperienze di viaggio sono anche improntate a due diversissimi stati d’animo, che si riflettono icasticamente nei due cicli.

Dalla V Elegia
Felice e ispirato mi sento adesso sul classico suolo,
più forte mi parla e seduce il passato, e il presente.
Qui seguo il consiglio, e con mano solerte
degli antichi le opere sfoglio, ogni giorno godendo di più.
Ma di notte Amore mi tiene in tutt’altre faccende occupato,
e se lascio lo studio a metà, doppia poi è la felicità.

Dall’Epigramma 4
Questa è l’Italia che io lasciai. Ancora polverose le vie,
ancora spennato lo straniero, faccia pure quel che vuole.
Lealtà tedesca invano cercherai per ogni dove: qui
c’è vita e c’è animazione, ma non ordine né disciplina;
ognuno pensa solo a sé, di altrui diffida, è vano,
e i reggitori dello Stato, anche loro, pensano a sé soli.

Andrea Landolfi insegna Letteratura tedesca e Traduzione letteraria all’Università di Siena. Oltre a Goethe si è occupato tra gli altri di Schopenhauer, Thomas Mann, Hofmannsthal, Platen, Rezzori. Nel 2016 gli è stato conferito, alla carriera, il “Premio per la Traduzione letteraria” del Governo austriaco. Nel 2018 ha infine ricevuto il Premio per la Traduzione letteraria del Ministero dei Beni Culturali proprio per il volume goethiano.

Giorgio Manacorda è romanziere e poeta. Ha insegnato Letteratura tedesca in diverse università italiane (tra cui Roma ed Urbino) e scritto sui maggiori quotidiani (La Stampa, Repubblica). Diversi romanzi, l’ultimo dei quali, Calceviva, è uscito nel 2018. Numerose raccolte e antologie di poesie.