Paolo Cioni

Vive vicino a Salsomaggiore, in campagna, con la sua famiglia. Architetto di formazione, di mestiere fa l’editore e quando capita il traduttore e il romanziere. Per Feltrinelli ha pubblicato il romanzo Ovunque e al mio fianco (2006).

Paolo Cioni

Il mio cane preferisce Tolstoj




Collana Scatti

pp. 256

0,17
€ 0,15
Ottobre 2016
ISBN 9788869932083

Adelmo è il Grande Santini, un comedian che si è ritirato dalle scene e vive da solo con il suo cane, il Piccolo Santini, nella vecchia casa di campagna dei genitori. Nel suo momento di splendore ha goduto del successo portato dalla radio, dalla televisione e poi dalle vendite del suo primo libro. Ma il successo dà alla testa, esalta, sfinisce e quasi sempre corrompe. Così Adelmo, dopo gli anni in cui si è trascinato fra le meschinità del jet set culturale e dello spettacolo, e dopo aver perso moltissimi amici e più di una moglie, è ora pronto a espiare le sue colpe. Ed è a questo punto che riceve una lettera minatoria. Impaurito e spiazzato – sorretto solo dal fedele amico Gilli, fumettista squattrinato e generoso – non trova soluzione migliore del chiamare in aiuto lo scrittore Livio Varani, che essendo un autore di gialli dovrebbe essere esperto in queste faccende. Ma una minaccia di morte impone sempre un bilancio, così il passato di Adelmo riaffiora, rispuntano passioni e odi sepolti, tornano sulla scena nemici e vecchi colleghi, e soprattutto si riaffaccia l’amore per Vera, ex moglie mai dimenticata, compagna e amica, che con sé porta gioie, amarezze e segreti del passato.

Leggi la rassegna stampa

Il Venerdì di Repubblica

Il Venerdì  di Repubblica_2

Il Fatto Quotidiano

Panorama.it

Gazzetta di Parma

Il Cittadino

L’Unità

GUARDA IL BOOKTRAILER!

ilMioCane – Medium


Argomenti: Consigli di lettura, Giallo e noir, Narrativa italiana, Narrativa moderna e contemporanea (dopo il 1945), Narrativa satirica, Narrativa umoristica