Filip David

Scrittore serbo, di origine ebraica, è nato nel 1940 a Kragujevac, la prima capitale della Serbia resasi autonoma dall’Impero Ottomano, anche se vive da sempre a Belgrado, dove è stato professore di drammatugria alla Facoltà di Arti Drammatiche. È uno degli scrittori più noti della letteratura serba contemporanea, appartenente alla cerchia di Danilo Kiš, Borislav Pekić e Mirko Kovač. È autore di tre raccolte di racconti, di tre romanzi, di diversi drammi per la televisione e di sceneggiature per il cinema. Le sue opere, compreso il romanzo Pellegrini del cielo e della terra, sono state più volte premiate in Serbia e sono state tradotte in varie lingue.

 

Filip David

Pellegrini del cielo e della terra


Traduzione di Luca Vaglio

Collana Scatti

pp. 154

17,50
€ 14,88
Gennaio 2017
ISBN 9788869932212

Siamo in Spagna, nella prima metà del Cinquecento. Un sivigliano, uomo dotto, figlio di conversos, viene imprigionato con l’accusa di possedere e studiare i libri proibiti, tra cui la Cabala e i mistici ebrei. Condannato a morte, proprio mentre si trova già sul rogo, il vescovo gli concede insperatamente un’opportunità: per salvare la vita e la propria anima egli dovrà affrontare un viaggio di espiazione con “l’attraversamento del mare”. Inizia così per lui una pericolosa avventura per mare e per terra, durante la quale si troverà a fronteggiare corsari, belve fantastiche e feroci, spiriti infestatori oltre che pellegrini in cerca di salvezza. Un romanzo epico, avventuroso e affascinante che supera i confini della narrazione storica incrociando il cammino con il fantastico, l’occulto e il misticismo, fino al suo sorprendente finale.

Esiste, in cielo e in terra, un’infinità di strade che si incrociano; questa su cui ci troviamo in un certo momento è soltanto una delle molte. Il destino dell’uomo è girovagare  tra i mondi, circoscritti da storie diverse, da parti di un grande,  comune racconto. Colui che ascolta e colui che narra sono al di sopra della vita e della morte. Non c’è fine al viaggio, non c’è fine alla narrazione.

LEGGI LA RASSEGNA STAMPA

La Nuova Sardegna

Diva e Donna

AVVENIRE

L’Espresso

 


Argomenti: Coverslide, Esplorazioni e scoperte geografiche, Letteratura serba, Narrativa di ambientazione storica